3 cose da sapere sulle American Pale Ale APA

Penso sia giunto il momento di parlare dello stile di birra ultimamente tra i più gettonati, le American Pale Ale APA, nate negli Stati Uniti, sono una rivisitazione delle Pale Ale con l’aggiunta delle maniere americane, dove l’abbondanza è di casa. Si perché la differenza tra le inglesi Pale Ale e l’American Pale Ale è l’abbondanza di luppolo.

Da quando sono sbarcate nel vecchio continente hanno ricevuto parecchi consensi tanto da influenzare notevolmente il mercato, ormai ogni birrificio artigianale che rispetti questo nome ha nella sua produzione almeno una birra luppolata. I nuovi birrifici nati in Gran Bretagna, come nel resto dell’Europa, si differenziano proprio per il generoso utilizzo di luppoli sia per l’amaro sia per l’aroma, come il tumultuoso birrificio scozzese Brewdog. È per questo che spesso la birra artigianale è accostata all’amaro, in contrasto alle più conosciute birre belghe tendenti al dolce.

Proprio quest’anno all’evento più importante di birra in Inghilterra, al Great British Beer Festival, come birra dell’anno ha vinto la Cwtch del giovane birrificio Tiny Rebel dove infatti vengono impiegati tre tipi di luppoli americani.

Visto che è facilissimo ritrovarsi tra le mani questo stile di birra, è importante sapere almeno 3 cose sulle American Pale Ale APA, anche per fare i fighi con qualche aneddoto:

1. Le American Pale Ale APA nascono negli Stati Uniti

Nel “lontano” 1975 grazie all’impiego del nuovo luppolo americano Cascade, una nuova varietà nata per contrastare un parassita, con una aroma diverso più floreale e agrumato donando alla birra un sapore totalmente nuovo e eccezionale. La birra è caratterizzata proprio dall’aroma intenso e persistente del luppolo, grazie anche a una tecnica in fase di produzione chiamata dry-hopping, la quale consiste nell’introdurre del luppolo dopo la fermentazione della birra, prima dell’imbottigliamento, così da aumentarne maggiormente l’aroma imponente caratteristico di questa varietà.

2. La prima birra in commercio prodotta in questo stile fu la Liberty Ale del birrificio Anchor Brewing

Quando ancora non c’era una classificazione per questo stile, infatti l’intento era creare una India Pale Ale con questo nuovo luppolo. Il risultato fu qualcosa di totalmente differente con un aroma caratterizzato fortemente dal luppolo non solo nell’amaro e così dopo pochi anni un altro birrificio creò la prima American Pale Ale volutamente, la Pale Ale del birrificio Sierra Nevada ormai birra storica.

American Pale Ale APA American Pale Ale APA

3. Ha delle caratteristiche precise

È una birra che può andare dal chiaro all’ambrato.
Di solito rimane intorno ai 5-5.5 gradi alcolici con un leggero sapore di malto e di floreale e agrumato caratteristico luppolo. Oggi non viene solamente utilizzato il cascade, ma anche molte altre varietà di luppoli.
È possibile abbinarla ad un gustoso hamburger o anche a un bel piatto di spaghetti al pomodoro.
Questo abbinamento è a mio gusto personale, mi hanno fatto notare tramite un commento che forse la pasta al pomodoro non è un’accoppiata vincente, evidentemente piace solo a me, quindi chiedo a voi che cos’è che vi piace di più con una American Pale Ale?

3 comments Add yours
  1. Le APA accompagnano bene, secondo me, oltre agli Hamburger, alle carni bianche grigliate, agli antipasti salati, alle penne coi carciofi, al risotto al Radicchio, alle verdure grigliate, alle fritturine di pesce, alle fritture di verdure (magari pastellate alla birra), alle foglie di salvia e di boraggine fritte, ma, sopra ogni cosa: ai Carciofi alla Giudia!

    1. Non ho mai avuto il piacere di assaggiare i carciofi alla Giudia, è un piatto romano? Mi hai messo curiosità presto provvederò insieme a una buona APA, grazie per i suggerimenti!

  2. I carciofi alla giudia sono uno dei piatti più apprezzati della cucina romana. Vengono fatti con i carciofi romaneschi, che sono di dimensioni grandi, vengono ripuliti di un po’ di foglie esterne, poi vengono aperti come un fiore e immersi in olio bollente in tre fasi successive.
    Non è una preparazione facile, per cui io li ho sempre mangiati in ristorante (dove è abbastanza raro trovare una APA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *